“Le faremo sapere” Merda! L’ha detto davvero?

029

Ce l’abbiamo fatta a finire il lavoro, anzi a dire il vero il lavoro era finito da un bel po’ di tempo, il motivo per cui ci siamo attardati nella pubblicazione è dovuto alle continue mail di risposta, dopo le ovvie mail di domanda, in cui ci si rispondeva col classico: le faremo sapere.

Le faremo sapere cosa? quando? dove? perché? Io lo voglio sapere ora subito, vabbè anche se non subito, dopo un giorno o due, o se il lavoro fa così schifo perché non ce lo dici subito? Forse perché nessuno lo legge e ha voglia di farlo. Di certo non saremo i primi e non saremo gli ultimi a ricevere questa risposta, però quando la ricevi tu è sempre diverso di quando la riceve un altro. “Le faremo sapere,” merda! L’ha detto davvero? No ma non diceva a me, a noi, diceva a quello sfigato là. Si vede che quello è uno sfigato, noi non siamo mica così, anzi il nostro lavoro non è mica come quello lì. Il nostro è meglio, o come quello lì? E intanto il dubbio s’insinua di fronte all’ennesima porta chiusa in faccia.

Io mi arrogo il diritto di dire che il nostro lavoro è stupendo! Proprio per il fatto che l’ho scritto io, col valore aggiunto delle fotografie di Stefano, perché noi, molto modestamente, siamo meglio degli altri. Sbaglieremo, forse. Ma la nostra via per vedere le cose che ci circondano nel mondo è quella giusta, lo so, lo sappiamo.

Aiutati dalla tecnologia lo abbiamo messo in vendita noi stessi a 2,99 euro su Amazon, Google Play Store e Itunes. Non saranno certo i 2,99 che cambieranno la faccenda. A noi interessa il lavoro che sta dietro, un lavoro che non è fine a stesso e che deve essere riconosciuto come tale.

“Si dammelo pure che te lo pubblico sul mio giornale, sul mio sito, così avrà visibilità, lo vedono ics e ipsilon e bla bla bla.” Lo vedrà un po’ di gente sicuramente, ma pochi lo leggeranno. Ma io comunque non te lo do più.

Grazie di cuore a tutte le persone che leggeranno il nostro lavoro, perché non saranno come quelle che lo vedranno solamente.

Giornalista: Stefano Elmi

Fotografo: Stefano Tommasi

PS A breve presentazione informale dal Casciani (p.zza del Comune, Barga) per i dettagli vi rimando a Facebook (dove si vedono le cose, ma non si leggono) nei prossimi giorni

scrittimaiali ©

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...