Ben, il signore della biblioteca

img_0301

-Quando è stato scoperto il petrolio tutto è cambiato: la gente, il loro abbigliamento ed anche Anchorage stessa è cambiata. Ha creato tanti posti di lavoro è vero, però si è perso qualcos’altro. Prima in Alaska comunque non c’era molto: un po’ di caccia, un po’ di pesca e poco turismo. C’era e c’è l’oro, ma il suo valore è relativo, la gente non ha bisogno di oro ma di petrolio. Questo pare essere il trend –

Continua a leggere “Ben, il signore della biblioteca”

Anchorage

img_0160Ad Anchorage ci sono un sacco di Samoani in giro per la città e non sono avvocati. Ci sono arrivato dopo sei ore ininterrotte di pioggia, non una shower (pioggellina) come comunemente la chiamano qui, no no era proprio pioggia, di quella grossa ed ho anche forato. Appena arrivato a casa degli amici dove ho trovato alloggio, subito mi hanno detto: non piove mai così qui. Continua a leggere “Anchorage”

Tommasi in Francia (VI)

Riassunto delle puntate precedenti:

Stefano Tommasi, il più grande fotografo concettuale dei nostri tempi in preda ad una crisi esistenziale riga la Maserati di un facoltoso sceicco in un parcheggio di St.Tropessssss, così senza un apparente motivo. Stefano Elmi, il suo biografo di sfiducia, che ci tiene al contratto quasi milionario col suo cliente, lo porta via in un batter di ciglio dalla scena del delitto ed insieme si dirigono a Nizza.

Nizza, zona stazione. Il biografo, andato alla ricerca di un parcheggio, lascia il fotografo ad attenderlo da un kebabbaro di terz’ordine che però si rivelerà importante per risolvere la crisi momentanea in cui è incappato il più grande fotografo concettuale dei nostri tempi. Continua a leggere “Tommasi in Francia (VI)”

Joshua e la casa dei cani

IMG_20170804_183320_675.jpg

– Prova dai! –

– No, grazie non mi va

– Dai!

– No guarda, io voglio essere amico dei cani –

– Ma non fa niente, è imbottito ti protegge tutto il braccio –

– No guarda, come avessi accettato – Continua a leggere “Joshua e la casa dei cani”

Tommasi in Francia (V)

FD954C8C-B77C-485B-B2C9-8F96F3EE5CF3

Riassunto delle puntate precedenti:

Riecco la fortunata serie che ha fatto e sta facendo dannare ragazzine in tutto il globo per le avventure del più grande fotografo concettuale dei nostri tempi, Stefano Tommasi, che quando fa le foto brutte preferisce essere chiamato Tomassi, così per depistare e creare confusione.

Eravamo rimasti all’altezza dell’uscita autostradale St.Tropez o St.Tropesssss a seconda degli accenti.

La coppia composta, ovviamente, dal più grande fotografo concettuale dei nostri tempi e dal suo biografo di sfiducia si stava dirigendo verso il confine italiano, dopo aver lasciato Arles o Arlesssss, quando, a seguito di un diverbio (uno dei tanti), il biografo alla guida scelse di buttarsi nell’uscita St.Tropez o St.Tropessssss per dimostrare di non essere un taccagno. Continua a leggere “Tommasi in Francia (V)”

Verso Anchorage

IMG_20170807_162637Una serie di puntini più o meno minuscoli si muovono su un crinale. Un signore ha parcheggiato la macchina a bordo strada, ha piazzato un cannocchiale sul cofano e scruta la montagna, come mi faccio vicino mi invita a guardare. E’ un branco di caribou, una cinquantina forse più, che pascolano su un crinale erboso. Tolto l’occhio dal cannocchiale ritornato minuscoli puntini in mezzo a questa vastità. Saluto e riparto.

Continua a leggere “Verso Anchorage”

In direzione della Grande Montagna

IMG_20170806_204539

Mi fermo. Scendo. Butto la bicicletta per terra. Devo capire.

E’ una stradina tutta buffa che sale dolcemente che neanche te ne fa accorgere, fino a che gli alberi non spariscono completamente e solo allora realizzi di essere un puntino minuscolo, più minuscolo di un qualsiasi puntino minuscolo mai immaginato fino ad ora. Continua a leggere “In direzione della Grande Montagna”